Notizie


Obesità, studio Eu dimostra effetti benefici dieta mediterranea

Rapporto diretto alimentazione-microbiota intestinale-salute.
Effetti benefici di un intervento nutrizionale con la Dieta Mediterranea sulla composizione e sulle funzionalità del microbioma intestinale, sul metaboloma sistemico e sui livelli di colesterolo in una popolazione sovrappeso a rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari. Li dimostra uno studio europeo, coordinato dall’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con l’Università di Copenaghen e l’istituto francese MetaGenoPolis.La ricerca, appena pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Gut, evidenzia come esista un rapporto diretto tra l’alimentazione, il microbioma intestinale e la salute dell’uomo.I partner del progetto europeo DINAMIC – Diet-induced Arrangement of the gut Microbiome for Improvement of Cardiometabolic health – hanno condotto uno studio di intervento nutrizionale randomizzato controllato di 8 settimane in soggetti sovrappeso e obesi con uno stile di vita sedentario. I risultati mostrano chiaramente che un cambiamento nel comportamento alimentare, senza alcuna concomitante modifica dell’apporto energetico individuale dell’assunzione di macronutrienti e dell’attività fisica, può ridurre i livelli ematici di colesterolo, già dopo 4 settimane, in una popolazione a elevato rischio cardio-metabolico per uno scorretto stile di vita.Inoltre, una maggiore aderenza alla dieta mediterranea induce cambiamenti del microbioma intestinale e della sua funzionalità, importanti per la salute umana. In linea con gli aspetti legati alla nutrizione personalizzata, i dati mostrano che alcuni individui ospitano un microbioma intestinale che è più suscettibile ai cambiamenti indotti dalla dieta mediterranea e vanno incontro ad ulteriori vantaggi clinici come il miglioramento della sensibilità all’insulina e dello stato infiammatorio.

Fonte: Askanews.it


Altre Notizie:

Pochi soldi per curarsi. Gli italiani ...

La spesa sanitaria ha subito una riduzione in conseguenza della crisi economica per un italiano su cinque (21%). Sono i risultati di un sondaggio effettuato dall’Istituto Freni Ricerche di Marketing...
Leggi

Prevenire il declino cognitivo?

Contro il declino cognitivo legato agli anni che passano diversi studi affermano che esercitarsi con il sudoku funziona, e lo stesso vale per le parole crociate e i brain games. Ma stare seduti in...
Leggi

Problemi di peso e cattivo umore? Attenti alla tir...

Le ferie volgono al termine per la maggior parte degli italiani, alle prese in queste ore con lo stress del rientro. Ma un umore nero, insieme ad altri segnali come la pelle che diventa piu' lucida...

Leggi

Protesi Pip, si indaga per lesioni personali

Si indaga per i reati di lesioni personali, alterazione o contraffazione di cose in danno della salute pubblica, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e truffa. E' la decisione del pm...

Leggi

Ritorna l'influenza, soluzione piu' efficace e' il...

Si abbassano le temperature e con l'arrivo della stagione fredda e la ripresa delle attivita' scolastiche, aumentano le malattie infettive, soprattutto quelle di origine virale. Tra queste, fa...

Leggi

Scrivo o digito?

Sbagliando si impara? Sbagliato: s’impara scrivendo, rigorosamente a mano. Si potrebbe aggiornare così l’antico adagio su quello che fa bene al nostro cervello. Per aumentare la conoscenza bisogna...
Leggi

SCOPRI
L'APP