Notizie


Tumori: da prevenzione a lettini solari, al via campagna su melanoma

Secondo uno studio condotto in Germania un buon programma di prevenzione e screening della pelle puo' diminuire notevolmente l'incidenza del melanoma.

Se ne e' discusso oggi nel corso della presentazione alla stampa della terza edizione italiana dell'''Euromelanoma day'', la campagna informativa organizzata da SIDeMaST - Societa' Italiana di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse - che lunedi' 7 maggio prevede incontri informativi con dermatologi su prevenzione e diagnosi precoce del melanoma e dei tumori della pelle presso i Centri Dermatologici italiani.

Inoltre, per la prima volta, sabato 5 maggio, dalle 10 alle 18, i dermatologi saranno a disposizione del pubblico anche nelle piazze delle principali citta' italiane presso gazebo informativi dedicati all'iniziativa.

''La prevenzione del melanoma - ha dichiarato Ketty Peris, Direttore della Clinica Dermatologica Universitaria de L'Aquila - inizia anche con un'adeguata esposizione solare.

Da un recente studio, che abbiamo condotto in collaborazione con le Universita' di Graz e l'Arcispedale di Reggio Emilia, emerge, infatti, che circa il 5% di tutti i soggetti con nevi che si espongono al sole applica la crema solare protettiva solo sui nevi piuttosto che sull'intera superficie corporea.

Si tratta di un'abitudine profondamente sbagliata poiche' solo una minoranza dei melanomi deriva dalla trasformazione maligna di un nevo pre-esistente; la maggior parte di questi tumori insorge invece sulla cute sana. Per una corretta prevenzione - ha concluso la Prof.ssa Peris - e' fondamentale, quindi, che l'applicazione delle creme protettive con alto filtro solare avvenga su tutta la superficie cutanea''.

Altro monito della SIDeMaST riguarda l'utilizzo indiscriminato dei lettini solari: uno studio ventennale condotto negli Usa su 73.494 donne in fasce d'eta' 15-25 anni e 25-35 anni, ha dimostrato, infatti, che l'uso dei lettini solari 4 volte all'anno in entrambi gli intervalli di eta' ha causato un aumento del rischio di sviluppare melanoma e tumori della pelle.

(Fonte: SaluteOggi - ASCA.it)


Altre Notizie:

Salute, sul web attenzione a false promesse delle ...

Studio Univ. Padova su 253 marchi: 40 con informazioni fuorvianti

L’uso massiccio del web marketing rende molto più difficile il monitoraggio delle indicazioni nutrizionali e sulla...

Leggi

Solo 17% fumatori italiani ha informazioni su prod...

Studio Philip Morris: mancanza informazione ostacola prodotti alternativi

La mancanza di informazione ostacoli prodotti alternativi al fumo: solo il 17% dei fumatori italiani dichiara di avere...

Leggi

Senza peli è meglio, è boom epilazione definitiva ...

Spalle e schiena le zone più richieste dagli uomini

Il trend appare decisamente in crescita: accanto alle donne, che restano la maggioranza, sempre più uomini scelgono...

Leggi

Oms: triplicati i casi di morbillo in tutto il mon...

Soltanto nel periodo gennaio-luglio 2019

Dall’1 gennaio al 31 luglio di quest’anno si sono registrati 364.808 casi di morbillo in tutto il mondo, un aumento enorme: tre volte il dato...

Leggi

Dieta sbagliata importante fattore rischio tumore ...

Esperti: familiarizzare con gli alimenti amici della salute.

Una dieta sbagliata rappresenta un importante fattore di rischio per i tumori, in particolare per quelli del tratto gastrointestinale. Ma ...

Leggi

Estate, si parte in 2 ma non si torna in 3: relax ...

L'esperto: mito sfatato, concepimenti soprattutto in inverno.

Vacanze d’estate in arrivo e insieme a queste può crescere il desiderio di avere un bambino. E’ infatti nel periodo...

Leggi