Notizie


Vacanze finite e l'umore va giù?

Irritabilità, humor nero, problemi di insonnia e difficoltà a riabituarsi ai ritmi quotidiani: è la sindrome da rientro, un malessere sempre più diffuso e che, tra agosto e settembre, “contagia” gli italiani. Un disagio fisico e psicologico che viene considerato “fisiologico” quando si terminano le vacanze e che si risolve nel giro di qualche decina di giorni. Ma che può anche essere contrastato, come ricorda Assolatte, l’associazione dei produttori lattiero-caseari, indicando tre regole utili per vincere l’”holiday blues”, la depressione da vacanze finite. Cominciare la giornata facendo una colazione completa: fornisce l’energia necessaria ad affrontare le giornate impegnative che accompagnano il rientro al lavoro dopo le ferie. L’importante è fare la colazione giusta: non devono mai mancare latte o yogurt o burro, perché forniscono i fosfolipidi, che agiscono in modo positivo sul tono dell’umore, sulle funzioni cognitive e sulla risposta allo stress. E, quindi, aiutano a combattere vuoti di memoria, difficoltà di concentrazione e cali di umore. Tenersi attivi e in movimento. In vacanza si vive all’aria aperta e, spesso, ci si dedica a tante attività sportive. Una buona abitudine da portarsi a casa, e da conservare anche nella vita di ogni giorno. Camminare per recarsi al lavoro, andare in bicicletta, correre al parco o portare a spasso il cane sono abitudini che, se adottate con regolarità, aiutano a mantenere in forma il corpo e la mente. E dopo lo sforzo fisico si ci può premiare con il più naturale ed economico degli sport drink, il latte: grazie al suo contenuto di acqua, carboidrati, proteine ed elettroliti, il latte è una valida alternativa ai tradizionali integratori salini e proteici. Ristabilire il giusto ritmo sonno-veglia, andando a letto e alzandosi ad orari regolari. Dopo settimane di vacanza in cui si sono fatte le ore piccole e si è dormito fino a tardi, è arrivato il momento di riabituare l’organismo a una vita più regolare e allineata ai ritmi della natura. Dormire bene e per il tempo necessario - sette ore a notte - è importante sia per la mente che per il fisico, dà una mano al cuore e permette di svegliarsi in forma e pronti per iniziare la propria giornata. Per tornare a fare sogni d’oro, ricorda Assolatte, è importante fare una cena leggera e che includa gli alimenti, come i prodotti lattiero caseari, che contengono il triptofano, l’amminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, il neurotrasmettitore celebrale che stimola il rilassamento. Una soluzione sempre valida per chi fatica ad addormentarsi – ben 12 milioni di italiani, secondo l’Associazione italiana medicina del sonno - è bersi un bicchiere di latte o mangiarsi uno yogurt prima di coricarsi. Ancora meglio se si aggiunge un po’ di zucchero o miele, visto che favoriscono l’azione del triptofano sul sistema nervoso. (Fonte: SaluteOggi - ASCA.it)

Altre Notizie:

Coronavirus, i consigli dell’ISS per la sicurezza ...

Dal campo alla tavola.

Produzione, commercializzazione e consumo degli alimenti: le indicazioni dell’ISS per farlo in sicurezza sono consultabili nel rapporto tecnico “Indicazioni ad...

Leggi

Oculisti Soi: troppe ore fra pc e smartphone, raga...

Piovella: 30 secondi di stop ogni 20 minuti mantiene occhio in forma.

Preferire il computer allo smartphone, lubrificare regolarmente gli occhi con le lacrime artificiali ma soprattutto fermarsi...

Leggi

Fase 2, geriatri: bene nonni ‘liberi’ ma controllo...

Almeno per gli anziani più fragili.

Sbloccare il lockdown indipendentemente dall’età è un “Fatto molto positivo e logicamente fondato”. Infatti, “non...

Leggi

IIT: robot per telemedicina da costruire in ospeda...

Materiali comuni e software gratuito: già in uso in tre strutture.

Non c’è bisogno di grandi investimenti o procedure complesse per usare i robot per assistere i malati...

Leggi

Coronavirus, al Bambino Gesù consulenze a distanza...

06 6859 2088 il numero per contattare i pediatri dell'Ospedale.

Nel periodo di sospensione delle attività ambulatoriali non urgenti disposto dalla Regione Lazio, l’Ospedale Pediatrico...

Leggi

Coronavirus, volano acquisti ortofrutta per ricerc...

Prandini: attenzione perché mancano lavoratori per la raccolta

Con l’emergenza Coronavirus gli italiani vanno a caccia di vitamine per aiutare a rafforzare il sistema immunitario contro ...

Leggi

SCOPRI
L'APP