Notizie


Troppo divano, pochi giochi all'aperto.

Troppo divano, videogiochi e computer: e i bambini di oggi sono, rispetto a 10 anni fa, meno sportivi e più deboli fisicamente. I loro muscoli sono meno reattivi, in particolare quelli delle braccia e, in generale, sono meno capaci di svolgere normali esercizi come appendersi a una spalliera in palestra, eseguire degli addominali e afferrare oggetti. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Acta Paediatrica da un gruppo di ricercatori dell’Università di Essex, in Inghilterra. Secondo i ricercatori tutto dipenderebbe dal fatto che computer, internet e social network hanno soppiantato i giochi all’aperto, tra cui partite a pallone, corse e ‘scalate’ di alberi, determinando un indebolimento muscolare generale. Lo studio ha esaminato, nel 2008, le abilità fisiche e sportive di un gruppo di 315 bambini inglesi delle scuole elementari, e ne ha poi paragonato i risultati con i dati che dieci anni prima, nel 1998, erano stati rilevati su un primo gruppo di 309 bambini della stessa età. Gli esperti hanno quindi registrato le differenze tra i due gruppi di coetanei: la responsabilità della minor capacità muscolare dipenderebbe, secondo Gavin Sandercock, che ha guidato lo studio, “dai cambiamenti nelle attività svolte dai bambini inglesi negli ultimi 10 anni, come prendere parte a un minor numero di attività all’aperto, tra cui l’arrampicarsi sugli alberi. In genere queste attività potenziano infatti l’apparato muscolare dei bambini, rendendoli in grado di sollevare e sostenere il loro peso corporeo”. Dallo studio emerge, inoltre, che il peso forma dei ragazzi non è poi tanto cambiato rispetto al 1998, e che non si rilevano tassi di obesità e sovrappeso molto differenti: questo significa, conclude Sandercock, che l’organismo dei bambini di oggi è probabilmente costituito da meno massa muscolare e più massa grassa rispetto a 10 anni fa. (Fonte: SaluteOggi - ASCA.it)

Altre Notizie:

Salute, sul web attenzione a false promesse delle ...

Studio Univ. Padova su 253 marchi: 40 con informazioni fuorvianti

L’uso massiccio del web marketing rende molto più difficile il monitoraggio delle indicazioni nutrizionali e sulla...

Leggi

Solo 17% fumatori italiani ha informazioni su prod...

Studio Philip Morris: mancanza informazione ostacola prodotti alternativi

La mancanza di informazione ostacoli prodotti alternativi al fumo: solo il 17% dei fumatori italiani dichiara di avere...

Leggi

Senza peli è meglio, è boom epilazione definitiva ...

Spalle e schiena le zone più richieste dagli uomini

Il trend appare decisamente in crescita: accanto alle donne, che restano la maggioranza, sempre più uomini scelgono...

Leggi

Oms: triplicati i casi di morbillo in tutto il mon...

Soltanto nel periodo gennaio-luglio 2019

Dall’1 gennaio al 31 luglio di quest’anno si sono registrati 364.808 casi di morbillo in tutto il mondo, un aumento enorme: tre volte il dato...

Leggi

Dieta sbagliata importante fattore rischio tumore ...

Esperti: familiarizzare con gli alimenti amici della salute.

Una dieta sbagliata rappresenta un importante fattore di rischio per i tumori, in particolare per quelli del tratto gastrointestinale. Ma ...

Leggi

Estate, si parte in 2 ma non si torna in 3: relax ...

L'esperto: mito sfatato, concepimenti soprattutto in inverno.

Vacanze d’estate in arrivo e insieme a queste può crescere il desiderio di avere un bambino. E’ infatti nel periodo...

Leggi